logo indipendenza

“Ci avevano raccontato che, magicamente, dopo un 2023 disastroso, nel 2024 gli sbarchi di immigrati clandestini stavano calando. E invece, come era facile prevedere, era solo il cattivo tempo. Appena la situazione meteorologica è migliorata, la tragedia della “tratta degli schiavi” è ripartita esponenzialmente. Non potete essere diversamente: nulla di concreto è stato fatto dal Governo Meloni per frenare gli sbarchi, come nulla è stato tentato per fermare la guerra in Medio Oriente che è un potente motore di migrazione verso l’Europa. Non basta il turismo politico della Premier nei paesi del Nord Africa o il costosissimo progetto di un campo profughi in Albania, né un “Piano Mattei” privo di ogni contenuto concreto. Ci vuole una seria strategia fatta di interdizione militare dei traffici degli scafisti (il famoso blocco navale di cui rozzamente parlava la Meloni), ci vuole credibilità nel Mediterraneo per accordi seri con i paesi Nordafricani (non apparire come i tirapiedi degli Americani), ci vuole un piano di cooperazione con i paesi origine dei flussi migratori (non l’arrogante riproposizione di vecchi progetti ENI). Insomma bisogna fare politica, non semplice propaganda. Bisogna essere INDIPENDENTI, non SUDDITI OCCIDENTALI.”